Migliori Architetti Palermo

Al Faya Lodge. Un’oasi di luce nel deserto

30/10/2019 – L’Al Faya Lodge è un hotel nato dal recupero e dall’ampliamento di due edifici in pietra costruiti negli anni ‘60, ora trasformatisi in un’oasi di relax tra le sabbie rosse ai piedi del Monte Alvaah nell’Emirato di Sharjah. Lo studio Anarchitect ha lavorato sulle preesistenze per dare forma a un boutique hotel di sole cinque stanze.

Oggi il complesso si articola in alcuni volumi bassi, planimetricamente divisi da una strada, che ospitano la reception, l’hotel vero e proprio, il ristorante, una terrazza panoramica e la piscina di acqua salata con annesso centro termale. Gli edifici si presentano come blocchi monolitici e regolari, ma, allo stesso tempo, aperti e permeabili, in grado di instaurare un rapporto di continuità tra l’interno e il paesaggio desertico circostante, non solo per quanto riguarda le superfici verticali ma anche nella copertura.

Oltre al belvedere, ogni stanza è dotata di lucernario grazie..
Continua a leggere su Archiportale.com

Source:: ARCHIPORTALE.com