Migliori Architetti Palermo

All posts in News

OICE: ‘diamo atto dei positivi effetti del Codice Appalti. Occorre assicurare l’equo compenso’

Categories: StreamNotizie
Commenti disabilitati su OICE: ‘diamo atto dei positivi effetti del Codice Appalti. Occorre assicurare l’equo compenso’
17/07/2018 - “Il Governo è impegnato per assicurare al settore dell'ingegneria e architettura condizioni che assicurino la crescita, lo sviluppo e l'innovazione, in ottica di competizione in Italia e all'estero. Siamo al lavoro per un cambiamento reale a partire anche dalle garanzie sui tempi di pagamento perché non è giusto che i privati sostanzialmente finanzino il settore pubblico”. Lo ha detto il Sottosegretario alle infrastrutture, Armando Siri, intervenuto il 12 luglio scorso alla presentazione dei risultati della 34esima edizione della Rilevazione annuale sulle società di ingegneria italiane, predisposta dall'OICE, l'Associazione aderente a Confindustria, in collaborazione con il CER-Centro Europa Ricerche. Continua a leggere

Ristrutturazione, cosa accade ai bonus in caso di permuta?

Categories: StreamNotizie
Commenti disabilitati su Ristrutturazione, cosa accade ai bonus in caso di permuta?
17/07/2018 – In caso di permuta dell'immobile sul quale sono stati eseguiti i lavori di ristrutturazione a chi spetta la detrazione fiscale residua? L'Agenzia delle Entrate ha spiegato cosa accade in questi casi rispondendo a un quesito proposto da un contribuente. Ristrutturazione, bonus fiscali e permuta Il Fisco ha spiegato che, in caso di vendita dell'unità immobiliare sulla quale sono stati realizzati gli interventi di recupero edilizio, la detrazione non utilizzata in tutto o in parte è trasferita all'acquirente per i rimanenti periodi d'imposta, a meno che le parti non si siano accordate in modo diverso. Con la circolare 57/1998 Continua a leggere

Cappelle Medicee: è di Zermani Associati la proposta vincente

Categories: StreamNotizie
Commenti disabilitati su Cappelle Medicee: è di Zermani Associati la proposta vincente
17/07/2018 - Lo studio di architettura Zermani Associati di Parma è il vincitore del Bando pubblico per la costruzione della nuova uscita del museo delle Cappelle Medicee di Firenze. Il concorso, internazionale e nato da una proposta della Fondazione Architetti di Firenze, ha visto la partecipazione di 118 specialisti (tra professionisti abilitati, società di ingegneria, società temporanee di professionisti). Le proposte sono state valutate da una Commissione di esperti che, al termine di una procedura aperta, anonima e integralmente informatizzata, si è conclusa il 22 giugno scorso. Giovedì 12 luglio 2018 alle ore 11.00 presso il Museo di Casa Martelli, Continua a leggere

Due appartamenti per due estrose sorelle

Categories: StreamNotizie
Commenti disabilitati su Due appartamenti per due estrose sorelle
17/07/2018 - Due appartamenti comunicanti per due estrose sorelle. A firmare il progetto lo studio milanese 02arch. Il primo appartamento, fronte strada, in cui gli alti soffitti decorati e i pavimenti originali in parquet sono accostati ad un vivace trattamento cromatico delle pareti e a un arredamento originale, progettato insieme alla cliente. Il recupero delle porte esistenti per collegare direttamente le tre stanze – zona giorno, cucina, camera / atelier con soppalco – realizza una suggestiva prospettiva. Nel secondo appartamento, lato cortile interno, zona giorno e zona notte sono collegate in modo fluido e la privacy è garantita da uno Continua a leggere

Gare di progettazione, Anac: nei bandi non si pongano limiti ai ribassi

Categories: StreamNotizie
Commenti disabilitati su Gare di progettazione, Anac: nei bandi non si pongano limiti ai ribassi
17/07/2018 – Non si possono porre limiti ai ribassi d'asta nelle gare da aggiudicare col criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. Lo ha affermato l'Autorità nazionale anticorruzione (Anac) in un parere di precontenzioso su un appalto di progettazione. Gare progettazione e limiti ai ribassi L'Anac ha spiegato che il tetto al massimo ribasso era stato fissato per garantire che il prezzo proposto fosse sufficiente a sostenere il costo del lavoro e che la prestazione fosse qualitativamente adeguata. L'Anticorruzione ha ricordato però che questa garanzia è già è presente nell'articolo 97 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), che dà alle Stazioni Appaltanti la Continua a leggere